Neve Cosmetics: Tea Time Collection

11 Aprile 2018 No Comments

Neve Cosmetics: Tea Time Collection

11 Aprile 2018 No Comments

It’s ALWAYS Tea tiMe anD We’Ve
no tiMe to waSh The ThiNgS betWeen whiLeS!–  the Mad Hatter

Questa collezione è ispirata ad Alice’s Adventures in Wonderland, conta qualcosina in più quando si tratta del tuo romanzo e classico Disney preferito? Pagina 85, Capitolo 7: Mad Tea Party.

La nuova Tea Time Collection di Neve Cosmetics si compone di 11 pezzi:
3 ombretti in cialda
3 blush in cialda
2 Vernissage
2 Inkme
1 pastello labbra

Partiamo innanzitutto dalla composizione/assortimento dei prodotti: la tonalità ricorrente è il rosa, è una scelta che ci piace? Mm, forse avrei preferito un assortimento più vasto fatto di colori pastello non troppo chiari e sporcati dal tempo trattandosi di un racconto dell’ottocento – colgo l’occasione di scusarmi se la spiegazione che faccio dei colori che immagino è sempre poetica e poco precisa ma non riesco ad esprimermi altrimenti.

Un colore che avrei inserito è il blu dell’abito di Alice, un altro potrebbe essere il viola del Cappellaio Matto ed un bel Vernissage rosso a rappresentanza della Regina di Cuori. Forse sarebbe stato scontato inserirli e spiego in questo modo il fatto che Neve Cosmetics abbia invece preferito ripiegare su tonalità un po’ meno pertinenti ispirandosi alle qualità di tè, scelta che apprezzo comunque.
Un altro pensiero che mi andava di esprimere da un po’ è che si sente una grandissima nostalgia dei pigmenti, non trovate?

Gli ombretti

  • Tonka, giallo ocra scuro intenso matte
    Questa di Tonka è una presenza nella collezione che non mi dispiace affatto: quella di una tonalità vintage e potrebbe infatti ricordarmi l’oro un po’ invecchiato dell’orologio del Bianconiglio. Come ombretto si presta bene: è un colore scrivente e abbastanza omogeneo, assolutamente caldo.
  • Earl Grey, beige rosato freddo, finish vellutato
    Anche questo è un colore assolutamente vintage, un po’ seppia e sbiadito: le pagine del romanzo. Ombretto altrettanto omogeneo ma non molto presente quindi più adatto a sfumature molto soft da intensificare. 
  • Matcha, duochrome trasparente con cristalli shimmer verde dorato
    Purtroppo proprio su Matcha – probabilmente il più amato dei tre ombretti – sono la voce fuori dal coro: non mi spiego la sua presenza in questa collezione. Come ombretto si presta meglio per punti luce o da applicare su un colore più evidente. Lo avrei concepito in modo diverso, magari dandogli una parvenza di colore più netta di base piuttosto che lasciarlo così in semi-trasparenza, è un finish che quasi mai mi ritrovo ad apprezzare.
I blush
  • White Tea, rosa antico caldo con riflessi color perla
    Mi piace, penso si adatti meglio su incarnati più pallidi per ovvie ragioni ma potrei trovare il modo di sfruttarlo anche su di me come blush illuminante. Scrivente, si sfuma bene.
  • Oolong: rosso marsala rosato leggermente desaturato
    Il blush che preferisco dei tre, ma che per qualche ragione non riesco ad apprezzare il suo essere completamente matte. Risulta omogeneo se lo si applica come dev’essere applicato e cioè non pressando troppo le setole del pennello sul viso. 
  • Teacup: rosa medio perlato con riflessi malva chiaro
    Blush freddo per incarnati freddi. Mi piace, forse non sarà la tonalità di blush più originale del mondo ma è un colore presente e si sfuma davvero molto bene.

Gli Inkme

  • Assam, eyeliner marrone senape caldo matte
    Amo questo eyeliner: gli Inkme presentano sempre una consistenza piuttosto fluida e difficile da applicare, questo invece è più asciutto e carico di colore, direi perfetto. Anche il colore è fantastico!
  • Darjeeling: eyeliner duochrome nocciola caldo trasparente con riflessi verde acqua
    Ecco cosa intendevo per consistenza piuttosto fluida: nonostante il colore sia molto bello, cangiante e interessante, l’eyeliner in questione risulta un po’ annacquato. L’applicatore in dotazione certo non aiuta – non sono comunque un’amante degli eyeliner in questo formato preferendo quelli in gel – ma il colore stesso viene portato via dalle setole e finisce per restare in trasparenza. Non ho trovato modo di applicarlo – potrebbe trattarsi di un mio deficit e quindi: se ci siete riuscite, ditemi come!

La differenza di prestazione dei due Inkme è evidente e non posso che mostrarvela così com’è.

DARJEELING E ASSAM

I Vernissage

  • Mad Tea Party, gloss fucsia fragola vivace a sottotono corallo
    Bellissimo, mi piace tanto. Trattandosi di un fucsia fragola dovrebbe rientrare tra i freddi, il sottotono lo scalda e quindi potrebbe – ripeto: potrebbe essere neutro. Qualitativamente pari agli altri Vernissage.
  • Down the Rabbit Hole: rosa chewing-gum dal finish lattiginoso e morbido
    Tonalità carina, magari non esattamente nel mio stile, ma apprezzabile. Ricorda lo zucchero filato. Anche questo qualitativamente pari agli altri Vernissage.
Cloud

Rosa malva soffice come una nuvola

Top per incarnati freddi, un po’ meno per quelli caldi come il mio. Opaco, scrivente e qualitativamente pari agli altri pastello labbra.

Chiedo scusa per le labbra un po’ secche ma è frutto della primavera e del suo delizioso sbalzo termico che ha portato tra le altre cose anche un sacco di pioggia, aggiornerò questo post non appena sarà possibile con le foto degli swatch mancanti di ombretti, blush e vernissage.

La promo sulla Tea Time Collection scade alle 23.59 di oggi!

Avete acquistato qualcosa di questa collezione? Qual è il pezzo che preferite?

No Comments

Leave a Reply

Make-Up Artist, Beauty Creator, Photographer & Copywriter More?

Cruelty-Free Make-Up & Photography

×